Al momento stai visualizzando Tokyo. Una tentacolare metropoli

Tokyo. Una tentacolare metropoli

Tokyo, la tentacolare metropoli, capitale del Giappone, situata nella regione del Kanto sull’isola di Honshu, è sede delle più importanti istituzioni del paese, come il governo nazionale e la residenza dell’imperatore.

La sua grande area metropolitana è ad oggi la più popolata al mondo, con 35 milioni di abitanti distribuiti su 35000 km quadrati di agglomerato urbano. È servita dai due aeroporti intercontinentali di Haneda e Narita, ed è collegata con la rete ferroviaria ad alta velocità al resto del paese.

Il suo immenso territorio è diviso in 23 quartieri speciali, facenti capo al governo metropolitano di Tokyo, e il quartiere di Chiyoda, sede del palazzo imperiale, ne costituisce il centro geografico intorno al quale si sviluppa la città.

Ogni quartiere è fittamente collegato da un imponente rete di infrastrutture stradali e ferroviarie, con decine di linee metropolitane e di superficie intersecate tra loro, permettendo spostamenti rapidi ed efficienti.

Cosa vedere a Tokyo?

Shinjuku

Shinjuku-Tokyo

Movimentato centro commerciale ed amministrativo è la sede del palazzo del governo metropolitano di Tokyo, uno dei più alti  edifici della metropoli. Riveste un ruolo di primaria importanza nei trasporti pubblici della città: ospita il più grande nodo ferroviario urbano, la stazione di Shinjuku, la più trafficata al mondo con i suoi 3,6 milioni di persone in transito ogni giorno.

Attorno alla stazione si sviluppa una grande concentrazione di centri commerciali, cinema, hotel, bar e ristoranti, a cui gli imponenti grattacieli fanno da sfondo.

Shinjuku è il cuore pulsante della nightlife cittadina, con il caratteristico distretto a luci rosse di Kabukicho, i pittoreschi e minuscoli bar di Golden Gai e l’offerta ininterrotta di ramen e yakitori nei ristorantini lungo la Omoide Yokocho, strada pedonale ai piedi della ferrovia.

Shibuya

Shibuya-Tokyo

Sviluppata attorno all’area dell’omonima stazione, altro grande ed importante hub metropolitano, Shibuya è senz’altro una delle zone più dinamiche ed affollate della città.

Gli alti palazzi ricoperti di enormi megaschermi fanno da contorno ad una miriade di centri commerciali, ristoranti, negozi e love hotel, mentre la statua del cane Hachiko, noto per la sua commovente storia di fedeltà al padrone, è famosa come punto d’incontro per i giovani.

Il quartiere è reso ancora più colorato e caratteristico dal continuo svilupparsi di nuovi stili e tendenze, quali l’arte del cosplay e le mode ganguro e kogal, che rendono Shibuya un punto focale nello sviluppo della cultura giovanile di Tokyo.

Harajuku ed il Meji Jingu Shrine

Harajuku-Tokyo

Una delle più famose zone di Tokyo dedicate allo shopping, fucina di nuove tendenze e stili di strada, si divide principalmente in due strade: la Takeshita dedicata alle mode giovanili, con piccoli negozi che vendono abiti ed accessori in stile lolita, rockabilly e ciberpunk, e la Omotesando, nota come gli “Champs Elysees di Tokyo”, con una lunga distesa di negozi di alta moda.

Meji-Jingu-Shrine-Tokyo

Il ponte pedonale Jingu Bashi (ponte del santuario)  unisce l’area di Harajuku con il santuario Meji, ubicato all’interno di un vasto parco: il Meji Jingu shrine è un importante santuario shinto dedicato alle anime dell’imperatore Meji e di sua moglie,e sovente nell’area circostante vengono celebrati i tradizionali matrimoni shintoisti.

Akihabara

Akihabara-Tokyo

Famosa sopratutto per la grande concentrazione di negozi che vendono anime, videogiochi ed articoli per adulti, Akihabara è la più vasta area di vendita al mondo per beni elettronici, computer e materiale elettrico, inclusi oggetti nuovi ed usati.

Si sviluppò nel dopoguerra con i primi negozi di materiale elettrico e parti di ricambio per apparecchi radio, oggi è luogo di visita irrinunciabile per gli appassionati di elettronica ed anime: grandi negozi multipiano e piccole attività vendono anime, action figure, costumi per il cosplay, dischi e videogiochi, inoltre sono presenti diversi locali tematici come i maid cafè.

Asakusa

Asakusa-Tokyo

 

Sulle rive del fiume Sumida, Asakusa ha come suo fulcro il tempio buddista Sensoji, luogo di venerazione più antico della città, dedicato a Kannon Sama, la dea della misericordia: secondo una leggenda circa 1500 anni fà due pescatori trovarono nel fiume una statua d’oro della dea ed il capovillaggio, riconoscendone la sacralità, le dedicò un primo tempio, che con gli anni venne ampliato, distrutto poi dai bombardamenti della seconda guerra mondiale e quindi ricostruito.

La pedonale nakamise dori parte dal Kaminarimon , la porta del tuono con la sua imponente lanterna di carta rossa, e passando attraverso le sue bancarelle che vendono souvenir, streetfood giapponese e dolci tipici conduce al tempio, ed è luogo di diverse importanti celebrazioni durante tutto l’anno.

Marunouchi ed il Palazzo Imperiale

Marunouchi-Tokyo

Posizionato tra la stazione di Tokyo e l’area del Palazzo Imperiale, Marunouchi è uno dei più importanti distretti finanziari in Giappone, sede di potenti corporation: sviluppata verticalmente con i suoi imponenti grattacieli, oggi è di maggiore attrazione per i visitatori grazie a nuovi complessi dedicati allo shopping ed alla ristorazione.

Palazzo-Imperiale-Tokyo

Oltre l’ampio fossato, inserito all’interno di un vasto parco, si trova il Palazzo Imperiale, residenza ufficiale dell’imperatore e della sua famiglia, punto centrale del quartiere di Chiyoda, centro geografico di Tokyo.

Tsukiji fish market

Il mercato ittico all’ingrosso di Tsukiji è ad oggi il più grande ed importante al mondo.

Tsukiji-fish-market-Tokyo

Ricopre un’area vastissima e vi lavorano giornalmente oltre 60000 persone divise tra i due settori del mercato: quello interno, dove operano i grossisti e si tengono di primo mattino le aste dei tonni; quello esterno, dove viene effettuata la vendita al minuto. Proprio qui si trovano anche una serie di negozi ed attività correlate che vendono utensili ed attrezzature.

Tutto intorno al mercato si trovano anche una serie di ristorantini che offrono pesce freschissimo, e già dal mattino lunghe file si accalcano per poter gustare il miglior sushi.

Di grande richiamo turistico, questo storico mercato verrà a breve spostato in una nuova area dedicata, costruita su di un’isola artificiale nella baia di Tokyo.

Progetti urbanistici

Roppongi Hills e Yebisu Garden Place

Roppongi-Hills-Tokyo

Uno tra i più importanti complessi urbani in Giappone, Roppongi Hills comprende uffici, appartamenti, negozi, cinema, ristoranti e studi televisivi, ed ha al suo centro l’imponente Mori Tower, alta 238metri.

Costruito per volere di Minoru Mori, importante magnate giapponese,  la realizzazione di Roppongi Hills iniziò nel 1986 e i lavori durarono 17 anni, con un costo complessivo di oltre 4 miliardi di dollari.

Yebisu-Garden-Place

Yebisu Garden Place ,una delle più piacevoli “città nella città” a Tokyo, è un oasi urbana immersa nel verde, costruita attorno al preesistente birrificio Yebisu, ancora oggi visitabile.

Costituita da diversi edifici commerciali e grattacieli, ha al suo interno una grande piazza sovrastata da un magnifico arco, include inoltre un giardino all’inglese ed una moderna rivisitazione di un castello francese che ospita il ristorante stellato di Joel Robuchon.

Tokyo Sky Tree

Tokyo-Sky-Tree

Completata nel 2012, la Tokyo Sky Tree con i suoi 634 metri di altezza è la più alta torre per telecomunicazioni al mondo, e fonde il design tradizionale giapponese con quello più futuristico.

La torre è capace di resistere ai più forti terremoti grazie alla sua struttura antisismica ed in grado di sopportare i venti più intensi per via della sua struttura affusolata. Ha due osservatori aperti al pubblico, posti rispettivamente a 350 ed a 450 metri di altezza. Da qui è possibile ammirare una vista mozzafiato dell’intera area metropolitana di Tokyo ed è completamente illuminata da luci a led, che la colorano di notte in maniera suggestiva.

Odaiba

Odaiba-Tokyo

Grande isola artificiale nella baia di Tokyo, Odaiba fu costruita a metà anni 80, sull’onda di un periodo d’oro per l’economia giapponese, con un faraonico budget di oltre 10 miliardi di dollari. Fu concepita inizialmente come città futuristica ed autonoma da oltre 100000 abitanti ma, a metà anni ’90, dopo lo scoppio della bolla speculativa, si ritrovò di fatto un’area disabitata.

Venne quindi nuovamente divisa in zone che permisero la costruzione di distretti commerciali ed aree di intrattenimento, rivitalizzando così l’intera isola con l’arrivo di nuovi hotel e grandi compagnie come la Fuji tv che qui trasferirono le loro sedi principali.

Oggi è una popolare meta turistica, famosa per la sua gigantesca ruota panoramica, ed offre centri commerciali, musei, sale per spettacoli, un centro fieristico polifunzionale,stabilimenti termali e spiagge.

Scopri Tokyo con BeFriend:

Anteprima Estate 2020: